Detrazioni e incentivi 2015-2016: a che punto siamo?

Tu sei qui

Detrazioni e incentivi 2015-2016: a che punto siamo?

Detrazioni e incentivi 2015-2016: a che punto siamo?

Siamo ormai giunti al giro di  boa: il 31 dicembre 2015 segna il termine degli ecobonus del 50% e 65% dedicati agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Per la sostituzione di vecchi infissi con nuovi serramenti che migliorano l’efficienza energetica degli immobili restano poco meno di tre mesi!

Detrazioni e risparmio energetico

La Legge di Stabilità 2015 aveva prorogato di un anno la possibilità di usufruire di ecoincentivi al 50% per le ristrutturazioni e al 65% per gli interventi di riqualificazione energetica dedicati agli immobili. Questo per incentivare le persone a cambiare il volto della propria casa, regalarsi maggior benessere e comfort, con un occhio alla tutela dell’ambiente.

Infatti, la minor dispersione di energia ottenuta grazie agli interventi sull’involucro degli edifici, ha permesso al settore edilizia di compiere passi avanti, affrontando la crisi e sensibilizzando la civiltà alla sostenibilità e tutela dell’ambiente, con enormi vantaggi anche economici. Un consumo consapevole e il minor spreco energetico consentono di risparmiare anche sulla bolletta di casa.

Nuovi serramenti e migliori prestazioni in energia

La sostituzione di vecchie porte e finestre con nuovi serramenti che garantiscono migliori prestazioni, minor trasmittanza termica e maggior isolamento, è rientrata pienamente nella categoria di interventi oggetto di detrazione al 65%.  Qualunque azione tesa al miglioramento delle prestazioni energetiche dell’involucro edilizio contribuisce alla maggior efficienza dello stesso, sempre in considerazione della zona climatica in cui l’immobile risiede.
Se il nuovo valore di trasmittanza termica ottenuta non migliora quello precedente, gli interventi sui serramenti non godono di agevolazioni.
Le detrazioni al 65% sono concesse per la nuova installazione di finestre e portefinestre, persiane, scuri e tapparelle, finestre da tetto, porte d’ingresso, pareti vetrate esterne, parquet e pavimenti isolanti su immobili ristrutturati.

Proroga ecobonus 2016?

Ormai da qualche mese si sono diffuse voci riguardo la nuova Legge di Stabilità 2016 che dovrebbe regalare agli italiani la proroga dei bonus fiscali sulla casa: detrazioni Irpef e bonus mobili. Ciò significa che con la fine dell’anno non si tornerà alla minima detrazione prevista dal Testo Unico (36%) ma sarà nuovamente possibile godere degli ecobonus per altri 365 giorni. Non è tutto: la Legge di Stabilità 2016 oltre a confermare le “vecchie”disposizioni e rinnovare il bonus casa, prevederà l’estesione delle detrazioni al 65% al settore pubblico e alloggi popolari. Anche il bonus mobili sarà disponibile per l’acquisto di mobili nuovi e grandi elettrodomestici anche alle coppie più giovani alle prese con un contratto di affitto.

Restiamo in attesa di novità...il 15 Ottobre sapremo cosa ci riserverà la nuova Legge di Stabilità 2016.
Tuttavia, se hai davvero intenzione di sostituire i tuoi serramenti di casa, usufruendo di maggiore detrazione sulle spese, hai ancora tre mesi di tempo!

 

 

CONTATTACI PER UN PREVENTIVO